Elon Musk è l’uomo del momento. E Tesla il simbolo dell’ultima impresa

Doveva essere un semplice test ma alla fine si è tramutato in un grandissimo spettacolo. Se ne parlava da giorni, i più “vicini” alle faccende di SpaceX lo aspettavano da settimane e visto come è andato il tutto sono certo che nessuno sarà rimasto deluso. Neppure Elon Musk, che ci ha rimesso una Tesla Roadster – la sua – e un booster dei tre che sono serviti per la missione Falcon Heavy. Anzi, è proprio lui ad uscirne da grandissimo…
Visualizza Post

“Non mi faccio visitare da un negro”: nient’altro che lo specchio della sanità italiana (e della politica)

Ne hanno parlato un po’ tutti i giornali e pure le varie emittenti televisive, ma il caso di Andi Nganso, giovane medico trentenne originario del Camerun in turno presso l’ambulatorio della guardia medica di Cantù ha davvero dell’incredibile. Una signora tra i 60 e i 65 anni si presenta lì per chissà quale motivo (evidentemente non era così grave…), nota un uomo di colore, gli chiede se è medico (e certo, poteva esserci un architetto lì dentro…) e una volta appurato…
Visualizza Post

Salvini non fa rima con vaccini (povera Italia)

Lo ammetto, ho sempre avuto una certa simpatia per Salvini. Non per le sue idee politiche, ma per come si è sempre “approcciato” con i suoi colleghi e con il popolo. È sicuramente un personaggio politico che ha il suo “fascino” (una sorta di Putin dei poveri) e che riuscirà a portarsi a casa un sacco di voti, ma non credo proprio che un tipo del genere potrà mai avere le forze (o il cul…la fortuna) di finire una legislatura.…
Visualizza Post

Il 2017 è andato, sotto col 2018

È un po’ di tempo che non pubblico qualcosa e di argomenti potenzialmente affrontabili ce ne sono stati anche parecchi, ma purtroppo il tempo a disposizione è sempre quello che è e fino a quando le giornate saranno da 24 ore non è che si possano fare miracoli. Approfitto di qualche minuto di “pausa”, in una giornata relativamente tranquilla, per fare un piccolo resoconto sulla situazione attuale: vado in ospedale, studio, mi alleno e gioco a beach volley, scrivo qualcosa…
Visualizza Post

Nuovi dettagli sull’assassinio di John F. Kennedy? Macché, solo una grande pagliacciata

Il 22 novembre è per gli americani un giorno storico, il giorno in cui nel 1963 un certo Lee Harvey Oswald impugnò un fucile e sparò – da un palazzo nelle vicinanze – a John Fitzgerald Kennedy, allora presidente degli Stati Uniti d’America in visita a Dallas. JFK era su una Lincoln Continental del ’61 con la moglie Jacqueline – e qualcun altro – e uno dei proiettili sparati da Oswald lo colpì alla testa; morì in ospedale in brevissimo tempo e…
Visualizza Post
Bitnami