Si torna in campo, in un contesto straordinario

Chi mi conosce davvero sa quanto per il sottoscritto sia sempre stato importante fare sport; negli ultimi anni è stata dura per via dell’immane mole di studio cui – diciamo – “sono stato sottoposto”, ma comunque qualcosina la sono sempre riuscita a fare. Negli ultimi 5-6 anni nel periodo invernale ho sempre giocato a calcio a 5 (campionati amatoriali) e d’estate, seppur con meno intensità rispetto a qualche anno or sono, ogni giorno – letteralmente – c’era qualche partita di…
Visualizza Post

Il “Giuramento di Ippocrate” prima dell’abilitazione? Un paradosso tutto italiano

Per chi non lo sapesse, come estratto da Treccani, Ippòcrate (n. Isola di Coo, 460 a. C. circa – m. 370 a. C. circa) fu praticante e maestro di medicina in Atene e in Tessaglia e fu, secondo la testimonianza di quasi contemporanei come Platone e Aristotele, il medico più famoso della sua epoca così come, secondo quella di una tradizione che culmina in Galeno, il fondatore della medicina scientifica in Grecia. Dalle nostre parti Ippòcrate è famoso per il…
Visualizza Post

Il momento dei ringraziamenti: se sono quello che sono è (anche) merito vostro

Non sono mai stato uno di tante parole. Allo stesso tempo penso di essere uno che di parole ne dice poche, ma buone. Quando per la prima volta nella vita decidi che veramente è giunto il momento di mettere anima e corpo in una nuova avventura, forse capisci che sei cresciuto davvero. Non si può sperare di diventare un medico; fino a quando non ci si convince davvero di voler fare il medico – e solo questo – non si…
Visualizza Post

Il suo relatore non va bene, si faccia firmare la tesi da un altro professore…

Fino all’ultimo giorno. Questa laurea me la dovrò sudare fino all’ultimo giorno. Domenica sono tornato a Chieti per svolgere il periodo di tirocinio pre-laurea presso l’ambulatorio di un medico di medicina generale da me scelto qualche tempo fa, e pure per sistemare tutti gli ultimi dettagli relativi alla tesi di laurea che andrò a discutere tra un mese. Martedì mattina ho incontrato la mia relatrice e le ho sottoposto il lavoro completo, l’ultima versione con tutte le aggiunte e le…
Visualizza Post

Un “dé”, centomila significati; e quando ci si mette di mezzo il “boia”…

Quando nasci a Brescia e ci vivi per cinque anni, ti trasferisci in provincia di Foggia (Torremaggiore) e ci stai per quasi quindici anni, fai l’università in Abruzzo e poi a quasi trent’anni ti trasferisci con la tua fidanzata (molisana) in Toscana, puoi considerarti solamente uno schifosissimo ibrido (della lingua italiana). La gente che ti incontra per strada non capisce da dove vieni e che lingua parli, e spesso nemmeno tu sai esattamente che accento hai. Ovviamente il “tu” sono…
Visualizza Post
Bitnami